Nuove stagioni dei Teatri di Pistoia con prosa, musica e danza

Nuove stagioni dei Teatri

News

- Cultura

Nuove stagioni dei Teatri

Spettacoli di prosa, musica e danza su quattro palcoscenici da settembre 2024 ad aprile 2025

Nuove stagioni dei Teatri di Pistoia con prosa, musica e danza

Luoghi e date

Nuove stagioni dei Teatri di Pistoia da settembre 2024 ad aprile 2025. Prosa, musica, danza, teatro ragazzi saranno protagonisti di quattro palcoscenici a Pistoia: il Teatro Manzoni, il Funaro, il Piccolo Teatro Mauro Bolognini, il Saloncino della musica di palazzo de’ Rossi.

Altri spazi

Un’attività che non si esaurisce in città ma si estende alla provincia: il Teatro Pacini di Pescia, il Teatro Comunale di Lamporecchio, il Teatro Francini di Casalguidi, il Teatro Mascagni di Popiglio. A questi si aggiungono, per le programmazioni estive, a Pistoia la Fortezza Santa Barbara e Villa Stonorov – Fondazione Jorio Vivarelli e, a Serravalle Pistoiese, la Rocca di Castruccio Castracani.

Impegno per la cultura

“L’identità dei Teatri di Pistoia – dichiara il presidente di Fondazione Caript Luca Gori – è plurale: ampia quanto un territorio che comprende, oltre Pistoia, anche Pescia, Lamporecchio, Casalguidi, Popiglio, Serravalle Pistoiese, San Marcello Piteglio, Pieve a Nievole, Montale; articolata nei linguaggi che parla (prosa, musica, danza, teatro per le giovani generazioni) e nei pubblici che vuole coinvolgere. Per questi motivi, la Fondazione Caript, di stagione in stagione, sostiene la proposta di un cartellone denso e diversificato, con spazi e tempi per la formazione, occasioni di incontro e riflessione e una significativa ricchezza di artisti e artiste coinvolte. La Fondazione Caript intende così riconoscere al teatro il ruolo di ‘cassa di risonanza’ delle istanze della comunità del presente e del futuro, di centro di incontro fra le persone, e di luogo di promozione dell’arte. Oltre il trenta per cento delle nostre erogazioni è destinata a finalità culturale, proseguendo così una storia di interventi nella cultura che parte dalla Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e si proietta verso il futuro. L’annunciata ristrutturazione del Teatro Manzoni costituisce una tappa fondamentale di questo percorso: è un impegno che la Fondazione Caript accoglie e porta avanti con la convinzione di rafforzare, anche per questa via, la comunità”.

La programmazione

Sei stagioni e quattro generi compongono anche nel 2024/2025 il programma che attende il
pubblico: la Prosa, la sezione La Via del Funaro e la Danza, la Musica, con il programma dedicato alla Concertistica e alla Cameristica e il Teatro Ragazzi, RI-Belli.
Gli spettacoli vedono, tra i nomi, il meglio del panorama teatrale italiano. Per la prosa, al Teatro
Manzoni, una rosa di titoli che alterna classici, rivisti alla luce della contemporaneità. Tra i registi sono Federico Tiezzi, Antonio Latella, Carmelo Rifici, Filippo Timi, Valerio Binasco, David Livermore, Ferzan Ozpetek. Protagonisti anche interpreti di primo piano, come Giuliana De Sio, Alessandro Haber, Sonia Bergamasco, Elena Ghiaurov, Emilio Solfrizzi, Ugo Dighero, Christian La Rosa, Tindaro Granata.

La Via del Funaro

La Via del Funaro mette al centro il femminile, nelle sue tante sfaccettature ma soprattutto come possibilità di apertura, sensibilità e bellezza. Tra le protagoniste Arianna Marano, Giovanna Pezzullo e Gabriella Salvaterra, Francesca Sarteanesi, Maria Cassi, Caroline Baglioni e con loro Antonio Latella, Sandro Lombardi, Mario Perrotta e Annibale Pavone.

La musica

Per la musica, oltre agli imperdibili appuntamenti con l’Orchestra Leonore, tra cui l’inaugurazione
con la Nona di Beethoven e la prosecuzione del progetto operistico Mozart-Da Ponte con la rappresentazione in forma semiscenica del Don Giovanni.  Tra gli artisti protagonisti sono Jordi Savall con l’orchestra femminile Les Concerts de Nations, il vincitore assoluto del Premio Busoni 2023 Arsenii Moon, lo Škampa Quartet, Lucas Debargue e l’incursione jazz del Duo Mirabassi-Zanchini.

Produzioni

Diciassette saranno gli spettacoli prodotti o coprodotti, che porteranno Pistoia nei teatri di tutta Italia e sulla scena internazionale. I corsi e laboratori di teatro, musica, danza al Funaro e alla Scuola Mabellini saranno a disposizione di chi avrà voglia di imparare divertendosi, con un ulteriore sviluppo dei percorsi didattici. Attualmente i corsi vedono impegnati circa 50 docenti e sono frequentati da oltre 650 allievi. Proseguirà il percorso di alta formazione per attori del Teatro Laboratorio della Toscana, diretto da Federico Tiezzi e Sandro Lombardi dal 2014 ospitato a Pistoia e organizzato dalla Compagnia Lombardi-Tiezzi in collaborazione con Teatri di Pistoia e con il sostegno dalla Regione Toscana.

Per i ragazzi

In programma, all’interno della Stagione di Teatro ragazzi RI-Belli, A Scuola di Teatro, il progetto
dedicato ai ragazzi dai 13 ai 19 anni, che da oltre 20 anni propone spettacoli e laboratori di varia natura.  In programma La Stanza di Agnese della compagnia Meridiani Perduti Teatro – Factory Compagnia Transadriatica, L’Angelo della Storia, 7 Contro Tebe dei Sacchi di Sabbia e infine Barbie e Ken della compagnia de La Fuffa – Fondazione SAT. Tre i laboratori: Spettatore attivo e Ad alta voce, a cura di Massimiliano Barbini e Teatro in video, di Giulia Lenzi.

Ri-Belli

RI-Belli, il cartellone di Teatro Ragazzi, che ha come filo tematico l’incontro. Il cartellone propone, tra gli altri, le compagnie l’Orto degli Ananassi, Movimenti Artistici Trasversali, Compagnia TPO, Principio Attivo, Occhi sul mondo – Fontemaggiore Centro di Produzione, il Teatro Telaio, Eccentrici Dadarò, la Fondazione Luzzati Teatro della Tosse.

La danza

Per la danza sono sei gli appuntamenti.  Troviamo Trajal Harrell, Michela Lucenti e Balletto Civile,
Abbondanza/Bertoni, il Ballet Opéra Grand Avignon, Ambra Senatore, Luciano Rosso.

In collaborazione

In collaborazione con il Teatro Verdi di Montecatini Terme verranno inoltre presentati al Teatro
Manzoni gli spettacoli Le Filippiche, di e con Filippo Caccamo (17 novembre), Il lago dei cigni, con
la coreografia di M. Petipa e il Ballet from Russia diretto da Ekaterina Shalyapina (28 dicembre),
Alice nel paese delle meraviglie, il musical della Compagnia delle Formiche (15 marzo) e al
Piccolo Teatro Mauro Bolognini Testa di Caos, di e con Shamzy (8 marzo).

Le parole di Hurbinek

Teatri di Pistoia sarà nuovamente partner de Le parole di Hurbinek, promosso da Uniser, sostenuto
da Fondazione Caript e diretto da Massimo Bucciantini. A gennaio  2025 ci sarà la terza edizione della rassegna sulla Shoah. A essere proposta sarà una serie di iniziative e di incontri, per una settimana circa, con il coinvolgimento attivo di scuole e personalità di rilievo del mondo della cultura, del teatro, del giornalismo. L’iniziativa è legata alla Giornata della Memoria, che si celebra il 27 gennaio.

Iniziative nel sociale

Proseguono i percorsi teatrali e di scrittura, realizzati con il sostegno di Fondazione Caript, che negli scorsi anni ha coinvolto persone o nuclei familiari presi in carico da U.L.E.P.E, Ufficio di esecuzione Penale Esterna di Pistoia del Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità, del Ministero di Giustizia.

CLICCA QUI PER IL DEPLIANT DELLE STAGIONI




ALTRE NEWS
  • Il giardino incantato a Cutigliano

    Il giardino incantato a Cutigliano
  • Cristina Pantera vicepresidente della Fondazione

    Cristina Pantera vicepresidente della Fondazione
  • Graduatoria provvisoria per un alloggio ad affitto calmierato

    Graduatoria provvisoria per un alloggio ad affitto calmierato
  • Nuovi progetti per le scuole

    Nuovi progetti per le scuole
  • Nuovo Cda per Fondazione Caript

    Nuovo Cda per Fondazione Caript
  • A luglio riapre il Museo Marini a Pistoia

    A luglio riapre il Museo Marini a Pistoia
  • Aperto il bando per le borse di studio

    Aperto il bando per le borse di studio
  • Nuovi progetti nel sociale

    Nuovi progetti nel sociale