volontari della Misericordia di Abetone

Quindici nuovi mezzi al volontariato

News

- Salute - Sociale

Quindici nuovi mezzi al volontariato

Con il bando Mettiamoci in moto 2024 ambulanze per i soccorsi sanitari e veicoli destinati ai servizi sociali

volontari della Misericordia di Abetone

Progetto per la montagna

Quindici nuovi mezzi al volontariato con il bando Mettiamoci in Moto di Fondazione Caript. Si chiama Casa del Noi il progetto della Misericordia di Abetone per aiutare negli spostamenti persone con particolari fragilità che vivono sulla montagna pistoiese. Attraverso l’acquisto di un veicolo appositamente equipaggiato, l’associazione potrà trasportare dalle abitazioni ai vari uffici pubblici del comune montano, consegnando anche spesa e farmaci a domicilio, chi ha problemi di deambulazione o deficit cognitivi.

A sostegno del volontariato

Questo servizio, fornito gratuitamente, è una delle iniziative che saranno realizzate grazie ai contributi che Fondazione Caript ha dedicato alle associazioni di volontariato con l’edizione 2024 del bando Mettiamoci in moto.

Nuovi servizi

“Questo bando – sottolinea il presidente di Fondazione Caript Lorenzo Zogheriserve a rinnovare il parco mezzi del volontariato pistoiese. Si tratta di risorse che, come testimonia il progetto della Misericordia di Abetone, spesso consentono l’attivazione di nuovi importanti servizi per la popolazione, oltre che essere essenziali per gli interventi legati al trasporto e al soccorso sanitario”.

Cinque nuove ambulanze per i soccorsi

In totale sono 300.068 euro i contributi a favore di 14 associazioni. I progetti sostenuti riguardano l’acquisto di cinque nuove ambulanze per gli interventi in emergenza e urgenza con beneficiari la sezione di Candeglia della Misericordia di Pistoia, la Misericordia di Pescia e le Pubbliche Assistenze di Maresca, di Pescia e di Monsummano Terme.

Nuovi mezzi per il trasporto sociale

Inoltre, vengono cofinanziati l’acquisto di un’ambulanza da parte della Croce Rossa di Pistoia per il trasporto sanitario ordinario e l’acquisto di altri otto autoveicoli (tra furgoni e autovetture) per i servizi di trasporto sociale oltre al già ricordato mezzo per la Misericordia di Abetone. Le risorse messe a disposizione da Fondazione Caript permetteranno di incrementare attività già avviate e di intraprendere nuovi servizi a favore della cittadinanza.

Due esempi

A esempio, i trenta volontari della Misericordia di Ramini, nel comune di Pistoia, potranno così contare su un furgone per il trasporto di persone diversamente abili, mentre l’associazione Auser di Bottegone – che attualmente non ha alcun mezzo a disposizione – potrà acquistare un’auto per accompagnare in uffici pubblici o strutture sanitarie anziani che abitano in uno dei più popolosi quartieri della periferia di Pistoia e che hanno difficoltà a spostarsi.

Tutti i progetti

L’elenco di tutti i progetti sostenuti con Mettiamoci in moto 2024 è pubblicato qui.




ALTRE NEWS
  • Tre giorni con i Dialoghi di Pistoia

    Tre giorni con i Dialoghi di Pistoia
  • Turismo e cultura: corsi di formazione gratuiti

    Turismo e cultura: corsi di formazione gratuiti
  • Una mostra fotografica itinerante per i Dialoghi

    Una mostra fotografica itinerante per i Dialoghi
  • 340 giovani volontari per i Dialoghi

    340 giovani volontari per i Dialoghi
  • Atlante Pinocchio: presentazione a Pistoia

    Atlante Pinocchio: presentazione a Pistoia
  • A Pistoia due appuntamenti per Atlante Pinocchio

    A Pistoia due appuntamenti per Atlante Pinocchio
  • A Palazzo de’ Rossi incontro sulla costruzione dell’Europa

    A Palazzo de' Rossi incontro sulla costruzione dell'Europa
  • Convegno nazionale sulla didattica della matematica

    Convegno nazionale sulla didattica della matematica